“Zezo” a Eboli. Ovvero del “silenzio folklorico” e della “patrimonializzazione”

Vincenzo Esposito

Abstract


In the most widespread Campanian carnival representations, one of the most important figures is "Zeza", Pulcinella's wife. She plays an important symbolic role: to guarantee the prosperity of the new agricultural production cycle, therefore of men, plants and animals useful for subsistence. Wherever the "Zeza" is represented, therefore, we come across a female character who is auspicious and apotropaic. However, this does not happen in the city of Eboli, in the province of Salerno, where the historical-ethnographic research has shown, in this type of representation, now disappeared, the presence of a male character. A male character defined as "Zezo". This essay attempts to explore its causes.


Keyword


Carnival; Zezo/Zeza; Intangible heritage; Folkloric silence.

Full Text

PDF HTML

Riferimenti bibliografici


Apolito, P. 1977, «La Rappresentazione dei Mesi», in De Simone, R e Rossi, A. 1977, Carnevale si chiamava Vincenzo. Rituali di Carnevale in Campania, Roma: De Luca.

Ballacchino, K. 2013, «Per un’antropologia del patrimonio immateriale. Dalle Convenzioni Unesco alle pratiche di comunità», in Glocale, Vol. 6.

Ballacchino, K. 2015, Etnografia di una passione. I Gigli di Nola tra patrimonializzazione e mutamento ai tempi dell'Unesco, Roma: Armando.

Barra, G. 2020a, Carnevale: il Zezo – i mesi…, «Il Saggio», 286 (XXV), gennaio.

Barra, G. 2020b, Intervista, Report di ricerca, «La riscoperta della maschera ebolitana di “zezo” e delle manifestazioni carnevalesche ad essa collegate e comparabili», Dattiloscritto, Salerno: Lab. A Rossi-Dispac-Unisa.

Bateson, G. 2008, Verso un’ecologia della mente, trad. it., Milano: Adelphi.

Bernardi B. 2011, Uomo cultura e società. Introduzione agli studi demo-etno-antropologici, Milano: Franco Angeli.

Bonettti R. e Simonicca A. (a cura di) 2016, Etngorafia e processi di patrimonializzazione, CISU: ROMA.

Bragaglia, A. G. 1953, Pulcinella, Roma: Casini.

Broccolini A. «L’altra faccia del Carnevale. I due Carnevali di Poggio Mirteto», in Broccolini A. e Migliorini E. (a cura di), Santi, Pantasime e Signori. Feste della Bassa Sabina, Roma: Espera.

Broccolini, A. e Ballacchino K. 2017, «Le nuove comunità “patrimoniali” del Carnevale. Le mascarate di Serino e i Carnevali irpini tra permanenze, mutamenti e conflittualità», in Broccolini, A. e Ballacchino, K. (a cura di), Carnevali del XXI secolo, Bari: Edizioni di Pagina, Archivio di Etnografia, Vol. 1-2, n.s. a.XI, 2016.

Cirese, A. M. 2007, Beni volatili, stili, musei. Diciotto altri scritti su oggetti e segni, a cura di Clemente, P. e Molteni, G., Pistoia: Gli Ori.

Colletta, T., De Toro, L. e Fusco Girard P. (a cura di) 2020, Patrimonio culturale e festività dei carnevali. Gli itinerari urbani dei rituali storici in Campania, Brienza: Edizioni Le Penseur.

Colletta, T. (a cura di) 2018, Festività carnevalizie, valori culturali immateriali e città storiche, Milano: Franco Angeli.

De Simone, R. e Rossi A. 1977, Carnevale si chiamava Vincenzo. Rituali di Carnevale in Campania, Roma: De Luca.

De Tommasi, M., Giova, L. e Scarinzi, M. 2012, Carnevale si chiama Scardone. Il ciclo delle feste di Carnevale nella tradizione pietrelcinese, Benevento: Ideas Edizioni.

Esposito, V. 2017 «Tracce persistenti. La lunga vita del Carnevale di Montemarano», in Broccolini, A. e Ballacchino, K. (a cura di), Carnevali del XXI secolo, Bari: Edizioni di Pagina, Archivio di Etnografia, Vol. 1-2, n.s. a.XI, 2016.

Esposito, V. 2019, «Maschere, travestimenti, espulsione del male. Annabella Rossi studiosa del Carnevale», in Ricci, A. (a cura di), L’eredità rivisitata Storie di un’antropologia in stile italiano, Roma: CISU.

Giancristofaro, L. 2017a, Il ritorno della tradizione. Feste, propaganda, diritti culturali in un contesto dell’Italia Centrale, Roma: Cisu.

Giancristofaro, L. 2017b, Le tradizioni al tempo di facebook. Riflessione partecipata verso la prospettiva del Patrimonio Culturale Immateriale, Lanciano: Carabba.

Kezich, G. 2015, Carnevale re d'Europa. Viaggio antropologico nelle mascherate d'inverno, Scarmagno: Priluli & Verlucca.

Kezich, G. 2019, Carnevale. La festa del mondo, Roma-Bari: Laterza

Lombardi Satriani, L.M. 1989, Il silenzio, la memoria e lo sguardo, Palermo: Sellerio.

Lombardi Satriani, L.M. e Scafoglio D. 1995, Pulcinella. Il mito e la storia, Milano: Leonardo; nuova ed. 2015, Napoli: Guida.

Niglio, O. (a cura di) 2016, “Dialogue among cultures. Carnivals in the world”. 1st International Symposium, Ariccia: EDA Esempi di Architettura - Ermes edizioni scientifiche.

Palumbo, B. (2006), L’Unesco e il campanile. Antropologia, politica e beni culturali in Sicilia orientali, Roma: Meltemi.

Poe, E. A. 2019, I delitti della Rue Morgue, trad. it., Milano: Garzanti.

Rodney, H. 2020, Il patrimonio culturale. Un approccio critico, Milano-Torino: Pearson.

Rubino C. 1984, Teatralità popolare nella Canzone di Zeza, Salerno: Pietro Laveglia Editore.

Russo I. 2011, ‘A nipote ‘e Don Nicola. La canzone di Zeza sul filo dei ricordi, Avellino: Il Papavero.

Sisto P. e Totaro P. (cura di) 2010, Il Carnevale e il Mediterraneo. Tradizioni, riti e maschere del Mezzogiorno d'Italia, Bari: Progedit.

Severino, A. 2020, Se Pulcinella diventa “Granturco”. Il caso della Zeza di Mercogliano, Report di ricerca, «La riscoperta della maschera ebolitana di “zezo” e delle manifestazioni carnevalesche ad essa collegate e comparabili», Dattiloscritto, Salerno: Lab A. Rossi-Dispac-Unisa.

Viviani, R. 1987-1994, Tutto il Teatro, 6 voll. a cura di Davico Bonino, G., Lezza, A., Scialò, P., Napoli: Guida Editori.

Toschi, P. 1976, Le origini del teatro italiano. Origini rituali della rappresentazione popolare in Italia, Torino: Bollati Boringhieri.

Vuoso, U. 2020, La variante ebolitana della Canzone di Zeza (Zezo),

Report di ricerca, «La riscoperta della maschera ebolitana di “zezo” e delle manifestazioni carnevalesche ad essa collegate e comparabili», Dattiloscritto, Salerno: Lab. A Rossi-Dispac-Unisa.

Zinn, D. 2020, «Patrimonio culturale e inclusione sociale: alcune riflessioni demartiniane», in Imbriani E. (a cura di), Ernesto de Martino e il folklore, Bari: Progedit.

Sitografia

Cestaro, S., 1929. Trascrizione di Zezo, [http://www.weboli.it/eboli/arte-e-cultura/cultura-popolare/opere-popolari.html]

Cirese, A. M. e Pinelli, C. A. (ideatori), Pinelli, C. A. (testi e regia) 1978, Le indie di quaggiù. Un viaggio oltre il folklore contadino, tre puntate, RES – Rai Storia, Episodio 2 - Il maiale di Sant’Antonio (25 min), [https://www.youtube.com/watch?v=rJ_DAfDw6KE]

Carnevale, modo di dire, [http://www.treccani.it/vocabolario/carnevale/#:~:text=Manifestazione%2C%20cerimonia%2C%20o%20pi%C3%B9%20semplicem,.%3B%20finiamola%20con%20questo%20carnevale!].

Don Annibale, [http://www.weboli.it/eboli/arte-e-cultura/cultura-popolare/opere-popolari.html]

Pulcinella, trama e testo, [https://affrescodellalinguaitaliana.com/2019/02/26/pulcinella-modi_di-dire/]

Zeza, modo di dire, [http://dettinapoletani.it/zeza/]

Idem, [https://lellobrak.blogspot.com/search?q=zeza]


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




ISSN 2284-0176

 

Creative Commons License

This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License (CC-BY- 4.0)